Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Recensione: La stanza delle illusioni di Diego Pitea

Autore: Diego Pitea Titolo: La stanza delle illusioni Editore: Altrevoci Edizioni Data di pubblicazione: 12 novembre 2021 Pagine: 392 Roberto Calli, noto avvocato penalista di Roma, si rivolge a Richard Dale, psicologo con la sindrome di Asperger e già collaboratore della Polizia in diverse indagini, per sottoporgli un problema: al suo assistito, un finanziere di nome Cesare Borghi dal passato avvolto nel mistero, vengono indirizzate delle lettere anonime nelle quali si preannuncia la sua morte. Sembra un caso banale e Richard è restio ad accettare ma, prima di congedare Calli, nota un'incongruenza: l'indirizzo nelle buste è scritto a mano e la scrittura sembra quella di un bambino. Troppi elementi strani per una mente sempre alla ricerca di misteri come la sua. Parte così un caso che lo porterà, insieme alla moglie Monica, in una villa sulle Dolomiti con dei perfetti sconosciuti e all'interno della quale accadranno avvenimenti sconcertanti e inspiegabili: un uomo

Ultimi post

Recensione: Cinematerapia. Curarsi con i film. Rimedi cinematografici per ogni stato d'animo di Andrea Fiamma con Sebastiano Barcaroli

Recensione: Fairy Oak. Il destino di una fata di Elisabetta Gnone

Recensione: Birds of paradise di A.K. Small

Facciamo quattro chiacchiere…

Recensione: Il Maialino di Natale di J.K. Rowling

Recensione: “Yole alla conquista della sgrammatica” di Nadia Levato

Recensione: Non sono una signora di Anna Premoli

Salone Internazionale del Libro 2021: le mie impressioni a caldo