domenica 29 settembre 2019

Segnalazione: Fulgore della notte di Omar Viel


Titolo Fulgore della notte
Autore Omar Viel
Casa Editrice Adiaphora Edizioni
Isbn 978 88 99593 22 3
Uscita 30/09/2019
Genere Romanzo
Pagine 212
Euro 16,00
www.adiaphora.it





“Fulgore della notte”: il romanzo d’esordio di Omar Viel in libreria dal 30 settembre
per Adiaphora Edizioni



«Un libro di magia, e la magia è la scrittura avvol­gente. Se entri, preparati a fare i conti con il mistero e la prepotenza dei miracoli. Se hai anche la fortu­na di uscirne,
torni a casa con un sorriso.»

Gian Luca Favetto





“Fulgore della notte” è il titolo del romanzo d’esordio di Omar Viel, disponibile nelle librerie e negli store online dal 30 settembre per Adiaphora Edizioni (pp. 212, euro 16,00 - eBook euro 3,99).



Sullo sfondo di un’incantevole Bristol e dell’insaziabile Londra, Viel – finalista del Premio Italo Calvino nel 1992 e autore di racconti apparsi su “Nazione Indiana”, “Nuova Prosa” e nell’antologia Veni­se, collection Bouquins, pubblicata dall’editore francese Robert Laffont – narra con la sua prosa visionaria il viaggio surreale e magnifico della famiglia Wilson, tra i versi immortali di Blake, Keats e Shelley. Un viaggio fatto di incontri bizzarri con personaggi eterei, in equilibrio tra il mondo del visibile e quello dell’invisibile, tra l’universo tangibile e quello dell’immaginazione. 



Il professor Gordon Wilson non si sarebbe dovuto trovare in quella strana casa. Inebriato dal fascino di una ragazza sconosciuta, così simile a sua moglie Una, provoca inavvertitamente un incendio; dalle fiamme, scivola nella realtà la sinuosa figura di una tigre. Gor­don, spaventato, fugge, lasciando la propria famiglia disorientata.



Sarà Liz, una delle figlie, a recarsi a Londra alla ricerca del padre: un vero e proprio passaggio di testimone tra il professore e la giovane musicista, che incontrerà sul suo percorso antichi prodigi che la condurranno a svelare i misteri degli Wilson. Nella simbologia della specularità, passato e presen­te si intrecciano dove nulla è certo e tutto è possibile: “Fulgore della notte” è un cammino esistenziale, fisico, letterario, con incursioni nel poetico. Un romanzo composito nel quale si innesta un generoso tributo al Romanticismo inglese, che invita a lasciar andare gli ormeggi della ragione per abbandonarsi al dominio del possibile.





Omar Viel ha studiato Conservazione dei Beni Culturali e si occupa di comunicazione in diversi ambiti, tra i quali quello artistico.

sabato 28 settembre 2019

Segnalazione: Le sette dinastie di Matteo Strukul


Matteo Strukul torna in libreria! Il gioco dei troni nell'Italia del Rinascimento. 


MATTEO STRUKUL
LE SETTE
DINASTIE
Sette famiglie. Sette sovrani. Sei città.
Il gioco dei troni nell’Italia del Rinascimento.




Nuova Narrativa Newton
Pagine: 544
Prezzo: € 9,90
E-book: € 4.99

In libreria il 7 ottobre 2019



Le sette dinastie, il nuovo romanzo di Matteo Strukul, autore della saga bestseller I Medici e vincitore del Premio Bancarella, sarà disponibile in libreria e in tutti gli store online dal 7 ottobre.

L’autore ci trasporta nell’Italia del XV secolo, un Paese dilaniato da guerre, intrighi e tradimenti, governato da signori talvolta lungimiranti, ma molto spesso assetati di potere e dall’indole sanguinaria.

A Milano, Filippo Maria, l’ultimo dei Visconti, in assenza di figli maschi cerca di garantire la propria discendenza dando in sposa la giovanissima figlia a Francesco Sforza, promettente uomo d’arme. Intanto trama contro il nemico giurato, Venezia, tentando di corromperne il capitano generale, il conte di Carmagnola. Ma i Condulmer non temono gli attacchi: smascherano il complotto e riescono a imporre sul soglio di Pietro proprio un veneziano, che diverrà papa con il nome di Eugenio IV. Tuttavia il duca milanese troverà alleati anche a Roma: sono i rappresentanti della famiglia Colonna, ostili al papa che viene da Venezia e decisi a cacciarlo dalla città. Solo l’aiuto dei Medici riesce a scongiurare la morte del pontefice, costretto però a un esilio forzato a Firenze. E mentre nel sud dell’Italia si fa sempre più cruenta la guerra tra angioini e aragonesi, il destino della penisola italica è sempre più avvolto nell’incertezza…

Hanno scritto dei suoi romanzi:



«Matteo Strukul è una delle voci più importanti della nuova narrativa italiana: dovete assolutamente leggerlo.»
Joe R. Lansdale



«Una scrittura vera, viva e pulsante.»

Nicolai Lilin



«Una narrazione appassionante.»

Marcello Simoni



«Guerre, passioni, congiure, tradimenti e intrighi: la ricetta di Strukul tra storia e invenzione piace e diventa bestseller.»
Brunella Schisa



«Un autore eclettico e accattivante. Un Dumas 2.0.»

Sergio Pent



Una verve narrativa straordinaria. Strukul è nato sapendo scrivere.»
Giuseppe Scaraffia



«Matteo Strukul compie una magia: che il lettore lo voglia o no, verrà preso per mano e condotto nelle corti o in loggiati fioriti o in campi gelati o in prigioni dalle quali il rischio è non uscirne più.»

Marilù Oliva


Matteo STRUKUL è nato a Padova nel 1973. Le sue opere sono in corso di pubblicazione in sedici lingue, pubblicate in trenta Paesi e opzionate per il cinema. Il primo romanzo della saga sui Medici, Una dinastia al potere, ha vinto il Premio Bancarella 2017. La serie (che comprende anche Un uomo al potere, Una regina al potere e Decadenza di una famiglia) è in corso di pubblicazione in 14 lingue e in più di 25 Paesi. La Newton Compton ha pubblicato anche Inquisizione Michelangelo. Il suo sito internet è matteostrukul.com

giovedì 26 settembre 2019

Cover reveal: Blossom di Alice DC

TITOLO DEL LIBRO: BLOSSOM (Hearts on Fire Series VOL. 2)
AUTRICE: ALICE DC
GENERE: ROMANTIC SUSPENSE
PAGINA AUTRICE:  https://www.facebook.com/AliceDCwriter/

DATA DI USCITA: 15 GENNAIO 2020

QUARTA DI COPERTINA

Può, la crepa più oscura del tuo cuore, diventare la più grande forza della tua anima?

Magnolia, ferita nel corpo e nella mente, adesso sta tornando alla vita, illuminata da un sole con occhi color dell'oceano. Il suo presente profuma di speranza, ma il passato resta ancora il suo più grande tormento.
Colin, dopo essersi negato all'amore, ora ha donato il suo cuore a un fiore dai petali puri e fragili. Ci sono però ferite ancora aperte sul loro cammino, che sanguinano paura, mettendo a rischio quel futuro che tanto hanno aspettato di poter vivere.
Perché Ryan adesso sa dov'è la sua dea dai capelli rossi, e vuole averla di nuovo per sé.

Ma il cuore di chi ama non si arrende.
Il cuore di chi ama, s'infiamma.
Il cuore di chi ama fiorisce, rivelando tutto se stesso.

Questa volta leggo #14: La famiglia prima di tutto! di Sophie Kinsella


Questa volta leggo, rubrica ideata da Chiara e Dolci.

Per il mese di giugno il tema scelto tramite sondaggio è


un libro comprato/regalato in vacanza


A luglio cade il mio compleanno! Quest’anno alcune amiche blogger mi hanno spedito dei buoni regalo e con questi ho quindi deciso di comprarmi alcuni libri. Ero molto indecisa su quali acquistare, poiché la mia wishlist è molto lunga; alla fine, tra tutti, ho scelto di acquistare un libro che mi attirava molto.  


Autore: Sophie Kinsella

Titolo: La famiglia prima di tutto!

Editore: Mondadori

Data di pubblicazione: 12 febbraio 2019

Pagine: 331

Fixie Farr è sempre stata fedele al motto di suo padre: "La famiglia prima di tutto". E, da quando lui è morto, lasciando nelle mani della moglie e dei tre figli il delizioso negozio di articoli per la casa che ha fondato a West London, Fixie non fa che rimediare ai pasticci che i suoi sfaticati fratelli combinano invece di prendersi cura di sé. D'altra parte, se non se ne occupa lei, chi altro lo farà? Non è certo nella sua natura tirarsi indietro e, soprattutto, non sa trattenersi dal mettere ogni cosa a posto, anche se non la riguarda. Così, quando un giorno in un bar un affascinante sconosciuto le chiede di tenere d'occhio il suo portatile, lei non solo accetta ma, a rischio della sua incolumità, salva il prezioso computer da un danno irreparabile. Sebastian, questo il nome dell'uomo, è un importante manager finanziario e, volendo a tutti i costi sdebitarsi con lei, le scrive su un pezzo di carta: "Ti devo un favore". Sul momento Fixie non lo prende sul serio, abituata com'è a trascurare i suoi bisogni, ma si sbaglia di grosso. Riuscirà a trovare il coraggio di cambiare e smettere per una volta di pensare solo agli altri?




La famiglia prima di tutto! è un romanzo di narrativa di Sophie Kinsella, con una piccola componente rosa.

Purtroppo questa volta la Kinsella non è riuscita a conquistarmi interamente. È un peccato, perché questo romanzo mi attirava molto. Ero stata incuriosita dalla trama e da alcune interviste all’autrice. A maggio inoltre avevo partecipato al suo intervento al SalTO19, evento condotto con Jojo Moyes. E poi, la copertina… semplicemente meravigliosa!

Sicuramente non ho nulla da eccepire allo stile di scrittura dell’autrice. Coinvolgente, fluido e scorrevole, a tratti divertente, con tante frasi che mi sono annotata perché mi hanno “toccata”… però…

Ecco, c’è un però. La storia mi ha un po’ annoiato.

Due terzi del romanzo ci narra della storia di Fixie, una ragazza che vive soggiogata dal “senso di colpa” e dal “senso di responsabilità”. Una ragazza che vive la sua vita ancorata al passato. Vive di ricordi. È ferma al periodo adolescenziale. Ecco, qui posso dire che si vede il bello della scrittura della Kinsella. Sì, perché non so come ci riesca, ma in molti personaggi di Sophie io trovo parte di me. Anche in Fixie… non certo il suo pallino per l’ordine e la precisione, ma il fatto che spera sempre in un miracolo.

Di tutta questa prima parte salvo solo la figura di Hannah. Sarebbe bello avere un’amica come Hannah! Un’amica che ti sostiene, che ti offre una spalla su cui piangere. Non ti giudica, ma sa farti guardare la vita dalla giusta prospettiva. Magari tu ti ostini a non darle retta, ma lei non ti abbandona. Un’amica che sa quando è il momento di comprare i Kleenex.

Poi, finalmente, si arriva all’ultimo terzo del libro. E qui sì che ho ritrovato la Kinsella che mi piace. Quella che rende giustizia ai suoi personaggi e alla fine anche Fixie ha giustizia! Forse il confronto con Seb, per quanto doloroso, la scuote e la fa crescere. È in quest’ultima parte che ho trovato il vero senso del libro: l’Amore. Quello vero. Quello che non è solo verso qualcuno, ma che si rivolge a noi stessi. Fixie impara il vero significato della parola Amore. Quello che spinge ad auto-determinarsi, a far presente il proprio punto di vista. In questa seconda parte viene fuori il vero messaggio del titolo: la famiglia prima di tutto!

Quindi, sebbene combattuta, non promuovo a pieni voti questo romanzo, ma posso dire che l’insegnamento che mi ha lasciato è stato bello e positivo.
Come sempre, lascio di seguito il calendario della rubrica, così potete leggere le recensioni negli altri blog.


martedì 24 settembre 2019

Evento inQuiete - Festival di scrittrici a Roma dall'11 al 13 ottobre


Vi segnalo un evento libroso che sarà presente a Roma nel mese di ottobre.




Festival di scrittrici a Roma

11 - 13 ottobre 2019



La terza edizione di inQuiete, Festival di scrittrici a Roma si svolgerà dall’11 al 13 ottobre 2019 lungo l’isola pedonale del quartiere romano del Pigneto.

inQuiete è un festival dedicato alla scrittura delle donne - organizzato dall'Associazione Mia e dalla Libreria delle donne Tuba - nato dall’esigenza di dedicare un tempo e uno spazio al talento e all’intelligenza delle donne che hanno lasciato un segno importante nella letteratura di oggi e di ieri. 

inQuiete, Festival di scrittrici a Roma vuole rompere i pregiudizi con tre giornate dedicate alle donne che scrivono, alle lettrici e ai lettori, per riaffermare il valore della scrittura delle donne e difendere lo spazio conquistato negli ultimi anni.



In questa terza edizione a inQuiete si alterneranno presentazioni delle ultime uscite editoriali, confronti, brevi ritratti di scrittrici del passato, reading, e laboratori di lettura per bambine e bambini.

Il Festival avrà luogo dall’11 al 13 ottobre al Pigneto con autrici italiane, europee, statunitensi, indonesiane, curde e turche, tra le altre: Kathleen Alcott, Valeria Ardone, Annalena Benini, Cristina Cassar Scalia, Elisa Casseri, Gaja Cenciarelli, Concita De Gregorio, Nadia Fusini, Chiara Gamberale, Feby Indirani, Loredana Lipperini, Michela Marzano, Valeria ParrellaVeronica Raimo, Lidia Ravera, Elvira Serra, Nadia TerranovaMiriam Toews, Miriana Trevisan e Simona Vinci.

Ci sarà un incontro con Michela Murgia dedicato alla teologia femminista. Si parlerà di movimenti e migrazioni - in particolare con Chiara IngraoElena Stancanelli, Annalisa Camilli Francesca Mannocchi -, di esilio con Pinar Selek, scrittrice turca condannata all'ergastolo nel suo paese, di corpi violati che resistono insieme alla scrittrice francese Adélaïde Bon, di corpi liberi che si fanno luogo di sperimentazione, con Eva Baltasar e con l’attrice e performer Chiara Bersani che in questa sede presterà a inQuiete la sua voce leggendo Marina Cvetaeva e Widad Nabi.

Gli appuntamenti con Ritratti di Signora vedranno protagoniste Mercè Rodoreda, Edith Wharton, Virgilia D’Andrea, Susan Sontag, Nella Nobili, Clarice Lispector, Dolores Prato, Lucia Berlin e Chavela Vargas. 

Si parlerà di altre scrittrici che hanno formato il nostro dna: Valeria Solanas in un incontro dal titolo “Dall’età ridicola alla biografia di Valerie Solanas: fra opera ed editoria” con Margherita Giacobino, Cristina Petrucci e Monica Pietrangeli e di Elsa Morante in un reading di Iaia Forte introdotto da Romana Petri.

In continuità con le scorse edizioni, si parlerà di poesia insieme a Widad Nabi, poeta curdo-siriana e con un incontro dal titolo “La poesia è viva” insieme a Manuela Fraire, Silvia Bre Lidia Riviello.

Ci sarà anche lo spazio inQuiete Kids appuntamenti per bambine e bambini e per i loro educatori, per giocare e riflettere in modo irriverente tra letteratura e teatro. Gli incontri sono pensati per un pubblico che va dai 3 ai 15 anni. Tra le autrici coinvolte: Ritanna Armeni, Nadia Terranova, Vichi De Marchi, Lilith Moscon Carola Susani.

I luoghi di InQuiete: Saranno principalmente tre i poli culturali che ospiteranno il festival: la Libreria delle donne Tuba, la Biblioteca Goffredo Mameli, grazie alla prosecuzione della collaborazione con Biblioteche di Roma e per la prima volta il Cinema Avorio. Nasce in questa edizione Galassia inQuiete: una costellazione di scrittrici incontrerà il pubblico all’interno dei locali e degli spazi culturali del quartiere Pigneto.

Infine ci sarà giovedì 10 ottobre un’anteprima e presentazione del programma del 2019 a “Grande come una città”, in gemellaggio con le attività culturali che si svolgono nel Terzo municipio, con la presentazione di Barracoon di Zora Neale Hurston


Segnalazione: Questo amore sarà un disastro di Anna Premoli


Il 7 ottobre 2019 torna in libreria una delle mie autrici preferite. 

ANNA PREMOLI

QUESTO AMORE

SARÀ UN DISASTRO




Anagramma
Pagine: 320
Prezzo: € 10
E-book: € 5.99
In libreria dal 7 ottobre!
Dall’autrice di Ti prego lasciati odiare, vincitrice del Premio Bancarella, autrice da oltre 850 mila copie in Italia, un nuovo romanzo per gli amanti del genere romantico! Un cinico uomo della finanza deve fare i conti con l’erede di una famiglia di imprenditori che non vuole cedere.

«Anna Premoli è capace di tuffare il genere del rosa nazionale in suggestioni internazionali e ben piantate nello spirito del nostro tempo.»
la Repubblica

«Anna Premoli si muove senza incertezze né sussulti lungo i binari della favola.»
Il Corriere della Sera

«La nuova eroina della commedia romantica.»
Vanity Fair

«Una delle autrici più seguite e amate dal pubblico italiano.»
D la Repubblica.it

«Anna Premoli è la numero 1 del romanzo rosa in Italia.»
Elle

«È la nostra Bridget Jones nazionale.»
Grazia
Edoardo Gustani è un rampante golden boy della finanza milanese, esperto di fusioni e acquisizioni. Al momento è interessato a rilevare la maggioranza della Health Green, una società che opera nel settore degli integratori e dei prodotti biologici, in difficoltà in seguito a qualche colpo di testa dell’ultimo amministratore delegato. Per portare a casa l’accordo, Gustani deve convincere i membri della famiglia Longo, proprietari da generazioni. C’è solo uno scoglio da superare: avere il parere favorevole di Elena, nipote delle quattro anziane azioniste. Elena non ha più nulla a che fare con la società, da quando il padre le ha preferito il figlio maschio come amministratore delegato. Ha voltato pagina e aperto un centro olistico nel quale le persone possono allontanarsi dal caos quotidiano e staccare finalmente la spina. Edoardo, abituato ad averla sempre vinta, non riesce a credere che Elena non voglia lasciarsi convincere dalle sue validissime ragioni. La sconfitta non fa parte del suo DNA. Decide quindi di trascorrere qualche giorno nel centro di Elena. È sicuro di riuscire a farla ragionare sfruttando il suo grande fascino. Ma ci sono imprevisti che nemmeno un cinico e calcolatore uomo d’affari può immaginare…
ANNA PREMOLI è nata nel 1980 in Croazia, vive a Milano dove si è laureata alla Bocconi. Ha lavorato per un lungo periodo per una banca privata, prima di accettare una nuova sfida nel campo degli investimenti finanziari. La scrittura è arrivata come “metodo antistress” durante la gravidanza. Ti prego lasciati odiare è stato il libro fenomeno del 2013: per mesi ai primi posti nella classifica, ha vinto il Premio Bancarella e ne sono stati opzionati i diritti cinematografici. Con la Newton Compton ha pubblicato anche Come inciampare nel principe azzurro, Finché amore non ci separi, Tutti i difetti che amo di te, Un giorno perfetto per innamorarsi, L’amore non è mai una cosa semplice, L'importanza di chiamarti amore, È solo una storia d'amore, Un imprevisto chiamato amore, Non ho tempo per amarti e L'amore è sempre in ritardo. Sono tutti bestseller, tradotti in diversi Paesi.


domenica 22 settembre 2019

Segnalazione delle pubblicazioni di More Storie




IN VENDITA DAL 16 settembre 2019
ebook €2,99

cartaceo €11,99



Luisa ha diciotto anni e una sorella gemella con la quale condivide tutto, compreso il sogno di diventare una stilista di successo. Le due ragazze sono le reginette della scuola e hanno una vita sociale apparentemente perfetta, ma Luisa ha un segreto: è innamorata del ragazzo della sua gemella. Un giorno, in treno, incontra Marco, un nerd con la passione per le spade laser, il calcio e la musica. Marco e Luisa non hanno niente in comune, eppure le loro vite sono destinate a incrociarsi. Tre eventi, due ragazzi e una storia che si divide tra le rive del lago di Como e la vita notturna di Milano con un contorno di risate, colpi di scena e scampoli di seta. Riuscirà Marco a cattura l’attenzione di Luisa? E lei, saprà dire basta a un’illusione, per iniziare a vivere una storia vera?










Se c'è una scrittrice che sa raccontare la forza dell'amore che muove la vita di giovani protagonisti, quella è sicuramente Emanuela Valle. Alla sua seconda prova narrativa, dopo Non siamo amici, Emanuela Valle si conferma capace di raccontare storie romantiche in cui l'età non ha importanza tanto sono forti i sentimenti e le passioni che le animano. 



DISPONIBILE IN PREORDINE

IN VENDITA DAL 23 SETTEMBRE 2019
ebook €2,99 pp. 146

cartaceo €12,99 pp. 146



Emma, trentenne e single per scelta, conduce un’esistenza tranquilla, tra un lavoro monotono e una vita sociale inesistente. Se non ci fosse il suo migliore amico Tommaso a trascinarla ogni tanto fuori di casa, passerebbe tutti i sabati sera sul divano, a guardare serie televisive.

La sua routine viene spezzata dalla morte improvvisa della zia Agnese, a cui era molto affezionata. A sorpresa, la cara parente le lascia in eredità la villetta di Borgo dei Larici, in un paesino fuori Milano. Emma potrà trasferirsi lì quando vuole, ma a una condizione: deve sposarsi entro un anno.

Emma entra nel panico.




Dove lo trova un buon partito in così poco tempo?

E soprattutto, sarà pronta a lasciare il suo porto sicuro, per scoprire di che pasta è fatta?

Segnalazione: Laura nella stanza di Roberta De Tomi



Laura nella stanza
di Roberta De Tomi
Serie: Bad Girls (Vol. 1)
Editore: Independently published 
Formato: E-book – 2,99 € presente in Kindle Unlimited
Cartaceo con e senza finale: 8,32 €



“Laura nella Stanza”: e-book, cartaceo e… il finale lo scrivi tu
Una storia d’amore e di vendetta, disponibile in più versioni dal 16 settembre 2019: e-book, cartaceo normale e cartaceo… senza finale. Si tratta di “Laura nella stanza”(Independently publish) racconto lungo-pilota della serie “Bad Girls” promosso dal blog La Penna Sognante (lapennasognante.blogspot.com), nato dalla penna di Roberta De Tomi.

L’idea nasce dalla recente esperienza di pubblicazione con il librogame “Alice nel labirinto” (DAE Editore) - secondo posto ex-aequo al Trofeo Cittadella per il miglior romanzo fantasy - e da  esperienze di scrittura creativa cui l’autrice ha preso parte come docente.

“Dopo aver scritto il seguito dei libri di Lewis Carroll – spiega De Tomi- Ho pensato di scrivere un racconto senza finale per consentire ai lettori e alle lettrici di partecipare al processo creativo. Il tutto, divertendosi e avendo anche la possibilità di interfacciarsi con me.”

I lettori-scrittori possono contattare l’autrice all’email lapennasognante@gmail.com e concordare la pubblicazione dei finali sul blog dedicato alle scritture e alle letture creative. 

Ovviamente, non manca la versione tradizionale, con un finale tutto da scoprire.
“Laura nella stanza” è un racconto di genere in bilico tra il thriller e l’erotico, con una forte venatura psicologica, in virtù dei travagli interiori che dilaniano la protagonista. Coinvolta in una vicenda torbida tanto quanto il suo passato, Laura, giovane e bellissima donna piena di complessi, sarà costretta a uscire dalla stanza in cui è reclusa; un luogo non soltanto fisico, ma soprattutto mentale, in cui ha sotterrato le proprie aspirazioni e il coraggio di vivere. Riuscirà a compiere le scelte giuste, spezzando l’ingiusta e crudele etichetta che le è stata apposta?  E se i veri “sciroccati” fossero gli altri?

Sinossi
Diego, un passato da Don Giovanni a “cinque stelle” coronato da una vicenda a rischio revenge porn, vede vacillare la sua convivenza con Giulia quando inizia a ricevere dei messaggi anonimi deliranti e ricorrenti. I sospetti ricadono su Laura, definita la “matta” o la “sciroppata” in quanto strana e da sempre innamorata in maniera patologica di Diego. La giovane nega le accuse e, quando interviene Lucrezia, ex fidanzata di Diego, si convince a prendere parte a un piano per smascherare la vera responsabile della trama ordita contro di lei.
Sarà Giulia, da sempre considerata la donna perfetta, ma stranamente legata anche lei a Lucrezia? O Laura è davvero la matta del villaggio, incapace di redenzione?

Estratti da “Laura nella stanza”




Estratto 1


Dopo il caffè, dentro la stanza e tutto il mondo fuori, come nella canzone di Vasco Rossi, Laura ascoltava le sensazioni che aveva in testa. Sfiorarono il cuore, irruppero nello stomaco, nel fegato, si parcellizzarono in basso, come gocce che, cadendo lentamente ma inesorabilmente, si risolvevano in una tortura senza fine. Come diceva Lucrezia, uno stillicidio. Tutto quello che non poteva dire, si accumulava come polvere sui mobili. La sua cantina era sempre più chiusa e la polvere un cumulo ormai troppo pesante.  
Scagliò la tazzina vuota contro il battiscopa. 
«Maledizione!»
Il gorgheggio del Huawei, posato su una pila di riviste ingiallite, attirò la sua attenzione. Si mosse, evitando per caso i frammenti di vetro sparsi sul pavimento: li sfiorarono, lievi, come quelli di una danzatrice, fino alla meta. Tremava tutta; anche le mani che afferrarono l’oggetto.
Lesse il messaggio, buttando fuori le tensioni.

Tesoro, sono qui.

Il tremito ai nervi si placò, sostituito da un sorriso.

Lei era tornata.

Continuò a leggere il messaggio.

Mi raccomando, vestiti come un anno fa. 

Sistemò il reggiseno e le mutandine con cui era vestita in quel momento.
Lei nella stanza. L’ex reginetta della scuola, a Milano. Per lei, si sarebbe fatta bella come non faceva da tanto tempo.

Dall’armadio prese il completo riposto in una busta di plastica, sotto una pila di maglioni XL. Lo estrasse dall’involucro e lo spiegò scrupolosamente. Infilò la blusa con le maniche a sbuffo e il cravattino blu-navy, in tinta con il bordo del colletto e la gonna corta plissettata.

Il look della notte senza luna. Così avevano chiamato quelle ore di trasgressioni.

Avvertì le mani dell’ex reginetta muoversi in sincrono con le labbra di lui.
Diego.      

Estratto 2


Erri stuzzicò il suo lato macho. Di solito lo assecondava, come Diego aveva sempre assecondato se stesso, certo del suo aspetto perfetto.
Da quando si era tolto la maglietta metallara e i jeans stracciati, si era scoperto seduttore da “cinque stelle”.

Aveva poche ma efficaci regole: “I dieci imperativi della seduzione”.

1) Non sparare nel mucchio: individua la donna che ritieni più interessante e vai alla conquista. 

2) Primo approccio: evita frasi come “Sei bellissima”, “Hai due occhi stupendi” e tutte quelle che mostrano che sei interessato soltanto al suo aspetto fisico.

3) Parlale guardandola negli occhi.

4) Dimostrati incuriosito da lei, prima ancora che dal suo corpo.

5) Falle dei complimenti, ma senza esagerare.

6) Sorridile e mostrale complicità.

7) Se lei si avvicina con il corpo, vuol dire che tu puoi avvicinarti e tentare un tocco sul braccio, sulla mano, su una spalla. Un lieve sfioramento, giusto per farle captare la tua attrazione, ma senza fargliela pesare.

8) Chiedile prima di tutto il cellulare, non il contatto Social.

9) Al momento del congedo, proponile un appuntamento facendole capire che vorresti riprendere il discorso dal punto in cui lo avete interrotto.

10) Interrompi un discorso avviato, sul più bello! Salutala con due baci sulla guancia e un sorriso, ti allontani, ti fermi per guardarla ancora, prima di uscire dal suo campo visivo. La farà sentire importante e rassicurata.

Dieci regole perfette: da quando le aveva messe a punto, Diego non aveva sbagliato un colpo. Mai. Anche con Laura aveva applicato il suo decalogo. L’aveva osservata, si era avvicinato con la scusa del saluto a un’ex fiamma. Quando ebbe incrociato il suo sguardo d’iceberg, sfoderò un sorriso radioso. La pochette argentata posata sul tavolino cadde a terra, così colse l’occasione per raccoglierla.
Aveva trovato il pretesto perfetto per parlarle.

Tutto era iniziato quella sera.


L’autrice: Roberta De Tomi
Nata negli anni Ottanta, cresciuta a libri, anime, film trash e musica New Wave, Metal e Hip-Hop, Scrive da sempre, online dal 2007, gestendo blog e scrivendo articolo di varia. Ghostwriter, scrittrice, giornalista, organizzatrice di eventi, donna dai  mille interessi, ama sondare il lato oscuro dell’animo umano e ama sperimentare con la scrittura. “Laura nella stanza” nasce come puntata pilota della serie “Bad Girls”. Tra i suoi lavori: “Come sedurre le donne” (HOW2 Edizioni, 2014), “Chick Girl – Azalee per Veridiana” (Delos Digital, 2016). “Alice nel labirinto” (DAE, 2017) nel 2019 si è aggiudicato il secondo premio ex-aequo presso il Trofeo Cittadella, assegnato al miglior romanzo fantasy italiano. Gestisce il blog lapennasognante.blogspot.com.  E-mail: lapennasognante@gmail.com.






Cartacei disponibili dal 16 settembre 2019