martedì 19 febbraio 2019

Intervista con le vamp…blogger #7: La coppia perfetta di B.A. Paris


19 febbraio: il giorno dell’Intervista con le vamp…blogger.

Questo mese Chiara, Dolci e la sottoscritta vi parliamo del libro La coppia perfetta di B.A. Paris (se volete leggere le loro risposte, cliccate sul loro nome).


Autore: B.A. Paris

Titolo: La coppia perfetta
Editore: Nord

Data di pubblicazione: 1 settembre 2016
Pagine: 337

Chiunque avesse l'occasione di conoscere Jack e Grace Angel penserebbe che sono la coppia perfetta. Lui un avvocato di successo, affascinante, spiritoso. Lei una donna elegante e una padrona di casa impeccabile. Chiunque allora vorrebbe conoscere meglio Grace, diventare sua amica, scoprendo però che è quasi impossibile anche solo prendere un caffè con lei: non ha un cellulare né un indirizzo email e comunque non esce mai senza Jack al proprio fianco. Chiunque penserebbe che in fondo è il classico comportamento degli sposi novelli, che non vogliono passare nemmeno un minuto separati. Eppure, alla fine, qualcuno potrebbe sospettare che ci sia qualcosa di strano nel rapporto fra Grace e Jack. E chiedersi per esempio perché, subito dopo il matrimonio, Grace ha lasciato un ottimo lavoro sebbene ancora non abbia figli, perché non risponde mai nemmeno al telefono di casa, perché ci sono delle sbarre alle finestre della camera da letto. E a quel qualcuno potrebbe venire il dubbio che, forse, la coppia perfetta in realtà è la bugia perfetta...



L'intervista

Temo che in questa intervista mi siano scappati un po’ di spoiler… Perdonatemi se l’ho fatto, ma non riesco a spiegare meglio il concetto senza rischiare di far trapelare qualche informazione. Ho cercato di oscurarli, quindi, se non volete leggerli, non evidenziate le parti NERE.

1.                 A quale genere appartiene il libro?

Thriller psicologico.


2.                Cosa pensi dei protagonisti?

Sono ben caratterizzati, ma non mi sono piaciuti.


3.                Personaggio preferito?

Esther. Già dalle prime pagine mi è piaciuta. È una persona attenta, curiosa e grande osservatrice.


4.                Personaggio più odiato?

Jack, sicuramente lui. È uno psicopatico. Sebbene anche Grace non mi abbia ispirato simpatia. Grace non mi è piaciuta, ma non l’ho odiata, più che altro mi ha fatto pena.



5.                Che emozioni ti ha suscitato la lettura?

Angoscia. Un po’ di brivido di paura, un po’ di tensione sottopelle. Insomma, ciò che un buon thriller deve darti.


6.                Punti di forza?

Scritto bene, si legge bene. La storia è buona, un po’ forzata in alcuni punti, ma buona. Il tema: questo romanzo racconta bene il vissuto di una donna vittima di violenza domestica. Una violenza molto psicologica e poco fisica (benché affamare una persona si può sicuramente considerare una violenza fisica).


7.                 Punti deboli?

Nessuno.


8.                Come hai trovato lo stile dello/della scrittore/scrittrice?

Mi è piaciuto lo stile di questa autrice. La storia scorre bene, è ben descritta ed è costruita con cura. Mi è piaciuto molto anche il fatto che sia strutturata su due piani temporali. Presente e passato si alternano per farci addentrare nella storia piano piano.


9.        E' facile entrare in empatia con il/la protagonista?

In realtà non sono entrata in empatia con Grace, ma capivo i suoi ragionamenti e i suoi comportamenti; ammetto che a volte avrei fatto esattamente le sue scelte.


10.            Quale aggettivo descrive meglio il libro?

Carico di tensione.


11.             A chi lo consigli?

A coloro che vogliono una storia intensa, una storia che sappia tenerti con il cuore sospeso.


12.            Quante stelline gli dai?

4 stelline.

13.            Cosa ne pensi della cover?

La copertina è davvero bella. Non so spiegarmi, ma ha il fascino dell’anticipazione: metà bicchiere perfetto e metà incrinato… bellissima.



14.            Citazione preferita?


… la paura è il miglior deterrente che esista.



Ed ora tocca a voi esprimere il vostro parere, cosa volete farci leggere?



Ci troviamo per una nuova intervista il 19 marzo… e ora vado a festeggiare il mio “ballerino”, che oggi compie 17 anni!!! Perché i figli crescono così in fretta?

4 commenti: